Robe da chiodi

Cattivi pensieri su Colosseo e Pollaiolo

2 comments

Sull’idea lanciata da Daniele Manacorda di ricostruire l’arena, demolita a fine 800, nel Colosseo si sono lette tante cose, con i consueti opposti schieramenti tra chi apre all’ipotesi e chi invece vi intravvede subito illecite retropensiero di sfruttamento. Stavolta però gli schieramenti sono stati meno meno schematici. Su Il manifesto è apparso un articolo di Valentina Purcheddu che si sfila dalla posizione tenuta da Settis e Montanari, e spiega le ragioni di progettare quell’intervento per il Colosseo. Scrive l’archeologa: «Rivestire il “Grande Ignudo” è ciò che Manacorda si augura per il Colosseo ma soprattutto per i suoi visitatori, che potrebbero in questo modo beneficiare di una corretta comprensione dell’edificio per spettacoli, esplorandone quegli spazi originaria¬mente nascosti, in cui si muovevano uomini e belve, godendo altresì di una prospettiva a cielo aperto dall’arena verso le gradinate e viceversa». Mi sembra un ragionamento convincente, le darei ragione. Poi è arrivato Pallotta, presidente della Roma, a ventilare l’idea di fare anche partite di calcio nel Colosseo (per fortuna ha sbagliato le misure: un campo non ci sta). E mi è tornato il dubbio che a pensar male, come fa Montanari, si farà pure peccato ma quasi sempre si indovina….

Apre la mostra delle donne dei Pollaiolo al Poldi Pezzoli. Picolla ma ricchissima di pezzi straordinari. Una curiosità: la tavoletta con Apollo e Dafne proveniente da Washington è stata attribuita dai curatori a Piero e non al più celebre Antonio del Pollaiolo, come si vede sul sito della National. Se fosse stato di proprietà dell’Ambrosiana, avrebbero già ritirato l’opera…

Written by gfrangi

6 Novembre, 2014 at 8:04 pm

2 Responses to 'Cattivi pensieri su Colosseo e Pollaiolo'

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to 'Cattivi pensieri su Colosseo e Pollaiolo'.

  1. Gia`. La National Gallery di Londra sa di questa attribuzione, che nella mostra e`al centro di una nuova divisione delle opere pittoriche tra i due fratelli. Di cio`si da`ampiamente conto nei pannelli, nei saggi e sul catalogo. Un simposio internazionale a gennaio permettera`inoltre agli studiosi di confrontarsi anche sui temi attributivi

    lavinia galli

    8 Nov 14 at 6:30 am

  2. Grazie per l’informazione. E complimenti per il lavoro fatto

    gfrangi

    8 Nov 14 at 8:05 am

Leave a Reply